Chi è Hidden Places?

Hidden Places si chiama in realtà Erica Balduzzi

Classe ’87, bergamasca naturalizzata milanese, ho studiato diritti umani e cooperazione internazionale all’Università degli Studi di Bergamo. Poi mi sono specializzata in Scenari internazionali della criminalità Organizzata alll’Università Statale di Milano.

E dopo che è successo? Niente, poi ho deciso che in realtà volevo fare ciò che sognavo di fare da bambina: scrivere.

Lettura e scrittura sono sempre state compagne fedeli e indiscusse della mia vita. Ho lavorato come giornalista per alcune testate locali e nazionali cartacee e web (L’Eco di Bergamo, Diritto di Critica, Narcomafie) e come redattrice per una rivista culturale bergamasca “Creativity Fair 2013”. Qui potete leggere alcuni miei reportage e approfondimenti.

Nel frattempo ho lavorato presso la Pro Loco della mia cittadina, Clusone (BG), dove ho imparato a vedere e valorizzare la bellezza “di casa” prima che quella “esotica”.

Nel 2015 ho pubblicato il mio primo romanzo dal titolo “Qualcuno che accompagni” (Alter Ego Edizioni) e nel 2017 un libro illustrato per bambini, dal titolo “Gufolario. Il compendio universale dei gufi dimenticati“.

Hidden Places si chiama anche Martin Cambriglia

Illustratore, pittore e grafico, è l’ideatore del logo di Hidden Places e la mano che si cela dietro i taccuini di viaggio. Di origini argentine ma milanese inside, mi accompagna nei viaggi di esplorazione e cura le fotografie e i disegni.

Questo è il suo sito.

 


Per capire cosa facciamo, guardate qui.